martedì 7 maggio 2013

  CATTIVERIA, OGGI A ME DOMANI A TE.

Sapete ormai che i miei brevi post sono solo frutto di qualcosa che vivo o che ascolto, che mi stimola particolarmente la penna. Questa mattina ero sull'autobus (a Genova AMT), rumoroso, caldo, scomodo, senza ammortizzatori e di fronte avevo una coppia quasi trentenne ed ascolto inevitabilmente alcune loro battute. Ad una fermata un anziano vuole salire, ma la porta non gli viene aperta, forse non visto. I due giovani e noi presenti invitiamo il conducente all'apertura, ma mette in moto.

La coppia esplode in decine di improperi e coloriti messaggi di rabbia e sconforto per una città egoista e morente, per una Azienda Trasporti povera ed inefficiente che malgrado tutto aumenta le sue tariffe, e poi termina con: - tanto fra un po' qualcuno di voi sarà disoccupato proprio come noi due!-...

di Paola Zagarella
Posta un commento