giovedì 21 febbraio 2013

      STATO DI EQUILIBRIO PRECARIO 


La vita, si sa, è tutta un grande punto interrogativo, ed è proprio sulla quantità di questi che varia il nostro quotidiano. Posso scegliere di mettere su famiglia? Comprarmi una casa o pagare un affitto?
Lasciare i genitori e rendermi autonomo? Ho un secondo stipendio, tanto cercato, per permettere
alla mia famiglia quella vacanza tanto desiderata o quelle cenette al ristorante giapponese così caro? 
Ho almeno uno stipendio che mi permetta di vivere con dignità? Precario è colui che per decenni lavora, produce, ma ha sempre al suo fianco un collega particolare chiamato Incertezza, ed ogni giorno, al suono della sveglia, spera di doverla risentire ancora il giorno dopo!

di Paola Zagarella
Posta un commento